La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 1
La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 2
La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 3
La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 4

15 maggio 2024 ore 15:00 – 18:00

LA NUOVA VERSIONE DEI
PRINCIPI DI ATTESTAZIONE DEI PIANI DI RISANAMENTO

Commenti al Documento del CNDCEC che aggiorna e integra i contenuti
della versione pubblicata nel 2024 anche in tema di SOSTENIBILITA’

Come noto, i “Principi di attestazione dei Piani di risanamento” predisposti dal CNDCEC costituiscono il documento di riferimento principale per chi si appresta a rilasciare una delle tante tipologie di attestazione previste nell’ambito delle procedure concorsuali.
Pubblicati nel 2014, aggiornati nel 2021, era inevitabile il rilascio di una nuova revisione per recepire le novità introdotte dal Codice della Crisi e dell’Insolvenza (su tutti la disciplina delle crisi di gruppo).

Per portare la giusta attenzione sulle novità di questo importante documento, ACEF propone un confronto a tutto campo sul tema delle attestazioni. Allo scopo di arricchire il dibattito con punti di vista aggiuntivi abbiamo coinvolto Colleghi che non hanno partecipato al gruppo di lavoro che ha aggiornato i Principi.

PROGRAMMA

Apertura dei lavori e introduzione
Gianfranco Barbieri, Stefano d’Orsi

Le principali novità introdotte con la terza revisione dei Principi di attestazione
Giacomo Barbieri 

Scenari, strategia, action plan… o semplice verifica dei numeri del piano?
Alberto Tron

L’attestazione nelle procedure di regolazione delle crisi di Gruppo
Marcello Tarabusi 

L’attestazione a supporto delle transazioni dei crediti tributari e contributivi
Stefano D’Amora

Conclusioni

COORDINAMENTO
La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 5

GIANFRANCO BARBIERI

Presidente ACEF
Dottore Commercialista, Partner Barbieri & Associati.

RELATORI
giacomo

GIACOMO BARBIERI

Partner Barbieri & Associati

La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 6

STEFANO D'AMORA

Segretario Associazione Concorsualisti Milano

La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 7

STEFANO D'ORSI

Vicepresidente Associazione Curatori e CTU del Tribunale di Bologna
Fondatore Studio Stefano d'Orsi & Partners

La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 8

ALBERTO TRON

Professore di Finanza Aziendale, Università di Torino, Incaricato di Finanza Aziendale, Università Bocconi di Milano

La nuova versione dei Principi di attestazione dei Piani di risanamento - Commenti al Documento del CNDCEC - 15/5/2024 9

MARCELLO TARABUSI

Dottore Commercialista e Avvocato in Bologna

AGEVOLAZIONI

Agevolazione del 20% riservata ai follower ACEF, agli iscritti all’Associazione dei Curatori e dei CTU del Tribunale di Bologna, all’Associazione Concorsualisti Milano e ad A.CO.VA. – Associazione Commercialisti Valutatori. Contatta la segreteria per usufruire dell’agevolazione.

INFORMAZIONI

Crediti Formativi

Accreditato dal CNDCEC per la FPC del Dottore Commercialista e dell’Esperto Contabile nelle seguenti materie:

 D.4.10 I piani attestati ex art. 67, comma terzo, lett d), l.f.
• D.4.15 Le attestazioni speciali
• D.4.16 La transazione fiscale

ACEF – ASSOCIAZIONE CULTURALE ECONOMIA E FINANZA
Via Riva di Reno, 65 – 40122 Bologna

Segreteria organizzativa a cura di IDSC Srl
Referente del corso: dott.ssa Chiara Caleffi
e-mail: masteracef@economiaefinanza.org – Tel. 051.231125

Sistema Qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015
“Progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi culturali e formativi in presenza e online, anche ai fini della Formazione Professionale Continua”