30 gennaio 2023 – 14:30 – 17:30 – Incontro eLearning live e on demand

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 1
Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 2
Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 3
PATROCINIO Confindustria Emilia
Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 4

Conoscere il codice della crisi e dell’insolvenza

IL “DIARIO” DEL CURATORE

ovvero il registro informatico previsto dall’art. 136 del CCII

media partner

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 5

“Il curatore adempie ai doveri del proprio ufficio, imposti dalla legge o derivanti dal programma di liquidazione approvato, con la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico. Egli deve tenere un registro informatico, consultabile telematicamente, oltre che dal giudice delegato, da ciascuno dei componenti del comitato dei creditori e in cui deve annotare giorno per giorno le operazioni relative alla sua amministrazione. Mensilmente il curatore firma digitalmente il registro e vi appone la marca temporale, …”

Nel sentire comune di chi si occupa di procedure concorsuali, si tende a minimizzare la portata dei cambiamenti intervenuti tra il vecchio fallimento e la nuova liquidazione giudiziale, riducendo tutto – o quasi – alla nuova denominazione politically correct.
Tuttavia, con pochi colpi di penna, come quelli inseriti all’art. 136 del CCII, si può incidere profondamente sull’attività quotidiana del curatore e mettere in discussione la relazione tra gli organi della procedura.
La procedura è cambiata e, come conseguenza, ogni abitudine o intimo convincimento, per quanto consolidati, vanno messi in discussione e rimeditati.

Il presidente
Gianfranco Barbieri

PROGRAMMA

Saluti istituzionali
Esterina Littardi

Introduce e modera
Fabio Florini

Intervengono

Il rapporto tra curatore e giudice delegato nel CCII. La ricerca del delicato equilibrio tra responsabilità, autonomia, vigilanza e indirizzo
Filippo D’Aquino

Il registro informatico previsto dall’art. 136 del CCII. Più simile al libro giornale o a un timesheet?
Giacomo Barbieri / Roberta Zorloni

Organizzare l’ “ufficio del curatore”. Per garantire qualità, velocità e sostenibilità nell’esecuzione degli incarichi
Alessandra Damiani

Lo studio professionale che si occupa di procedure concorsuali. Tra scelte di campo, sostenibilità economico-finanziaria, necessità di specializzazione e programmazione dei carichi di lavoro
Gianfranco Barbieri

RELATORI
Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 6

GIANFRANCO BARBIERI

Presidente ACEF, Dottore Commercialista in Bologna.

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 7

GIACOMO BARBIERI

Dottore Commercialista in Bologna.

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 8

FILIPPO D'AQUINO

Consigliere di Cassazione

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 9

ALESSANDRA DAMIANI

Dottore Commercialista in Bologna

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 10

FABIO FLORINI

Presidente della IV sezione Fallimentare del Tribunale di Bologna

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 11

ESTERINA LITTARDI

Presidente Associazione dei Curatori e dei CTU del Tribunale di Bologna

Il "diario" del curatore, ovvero il registro informatico previsto dall'art. 136 del CCII 12

ROBERTA ZORLONI

Dottore Commercialista in Milano. Presidente Associazione Concorsualisti Milano.

FORMULA

OBIETTIVI

Aiutare i Colleghi a guardare oltre per progettare il proprio Studio di domani, fornendo loro la “cassetta degli attrezzi” per gestire tutti gli aspetti che promuovono il cambiamento e il successo dello Studio.

A CHI SI RIVOLGE

Il Master si rivolge ai Titolari e Partner di Studi orientati a migliorare l’organizzazione del proprio Gruppo di lavoro, a sfruttare al meglio le innovazioni e tecnologie, e a comunicare in maniera efficace.

PERCHE’ PARTECIPARE?

Per raccogliere idee, confrontarsi su problemi comuni, fare networking professionale con Colleghi di analoghe sensibilità e apprendere metodi e strumenti di lavoro utili a guidare, gestire e misurare lo Studio in maniera consapevole, confortati dai dati.
Per coinvolgere e motivare i propri Soci e Collaboratori sulla necessità di superare abitudini e convinzioni radicate.

FORMULA

Il Master ACEF 2022 – Cose da Professionisti prevede un percorso unico, non frazionato, attraverso gli elementi cardine della gestione di uno studio (Strategia, Mercato, Nuovi servizi, HR, Tecnologia, Gestione economico finanziaria) al fine di fornire una visione a tutto campo utile per la messa a punto delle strategie di riposizionamento e sviluppo dello Studio.

COME PARTECIPARE

Quota di partecipazione

Quota di iscrizione: € 120 +IVA
E’ prevista un’agevolazione del 20% per gli iscritti all’Associazione dei Curatori e dei CTU del Tribunale di Bologna, per i clienti di Zucchetti SG e per i follower di ACEF. Per sapere come fruirne contattate la segreteria di ACEF scrivendo a chiara.caleffi@economiaefinanza.org.

Modalità di iscrizione

L’iscrizione deve essere effettuata online su https://shop.economiaefinanza.org e si perfeziona con l’inserimento dei dati richiesti nell’apposto form e con il pagamento della quota, che può essere effettuato con carta di credito oppure con bonifico bancario ad ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza – IBAN IT 86 X 02008 02413 000100931319.
La realizzazione dell’incontro è subordinata al raggiungimento della quota minima di iscrizioni idonea a garantirne il buon esito.

Crediti formativi e attestato di partecipazione

Accreditato dal CNDCEC ai fini della FPC del Dottore Commercialista e dell’Esperto Contabile nelle materie:

  • D.9.10 I reati fallimentari – 1 ora
  • D.4.6 – La responsabilità degli amministratori e dei sindaci nel fallimento delle società: i rapporti con il curatore nel rispetto dei doveri deontologici di colleganza – 2 ore

Richiesto l’accreditamento al CNF ai fini della FPC dell’Avvocato.

Modalità di fruizione in diretta

È possibile accedere all’aula virtuale da qualsiasi luogo, utilizzando il proprio PC con una connessione Internet stabile, una webcam e casse acustiche. Il microfono è facoltativo e utile nel caso si voglia intervenire. Nonostante sia possibile l’accesso anche tramite smartphone e tablet, lo sconsigliamo.

La piattaforma e-Learning utilizzata https://formazione.economiaefinanza.org, integrata con Zoom, non necessita di requisiti tecnici particolari.

Nei giorni antecedenti l’evento il partecipante riceverà per posta elettronica le credenziali e le istruzioni di accesso. All’orario fissato per l’evento sarà sufficiente selezionare il link contenuto nella mail e inserire le credenziali per accedere all’aula virtuale. Ogni utente collegato potrà porre domande anche tramite chat, alle quali il docente risponderà nel corso dell’intervento o successivamente, compatibilmente con il rispetto della scaletta prevista.

Modalità di fruizione in differita

Suggeriamo vivamente di seguire l’incontro in diretta per non perdere l’opportunità di confrontarsi con i relatori e gli altri partecipanti, ma all’occorrenza lo stesso potrà essere recuperato in differita, senza perdere i crediti formativi previsti, accedendo alla piattaforma e-Learning dove verranno resi disponibili la registrazione e il materiale utilizzato dai relatori.

Variazioni al programma e annullamento

ACEF, per ragioni eccezionali e imprevedibili e per cause di forza maggiore si riserva di annullare e/o modificare la data della sessione, dandone comunicazione agli interessati entro due giorni dalla data prevista. In caso di annullamento le quote di partecipazione pervenute verranno rimborsate, con esclusione di qualsivoglia onere o obbligo a carico di ACEF.
ACEF si riserva inoltre di modificare l’articolazione del programma e di sostituire i docenti previsti con altri di pari livello professionale.

Per ulteriori informazioni invitiamo a contattare la Segreteria organizzativa.

ACEF – ASSOCIAZIONE CULTURALE ECONOMIA E FINANZA
Via Riva di Reno, 65 – 40122 Bologna

Segreteria organizzativa a cura di IDSC Srl
Referente del corso: dott.ssa Chiara Caleffi
e-mail: chiara.caleffi@economiaefinanza.org – Tel. 051 231125

Sistema Qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015
“Progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi culturali e formativi in presenza e online, anche ai fini della Formazione Professionale Continua”