Pensiero innovativo, strategia, pianificazione. Le ricette per ricominciare a correre.

Segnala ad un amicoSegnala ad un amico

Quella che sembrava l’onda lunga di un periodo di crisi si sta rivelando una fase di cambiamenti profondi che non permetterà più un ritorno allo status quo antea. Le conseguenze si sono percepite ad ogni livello del tessuto economico, ma hanno colpito in modo particolarmente duro (e in alcuni casi annientato) le piccole e medie Imprese, già in debito d’ossigeno a causa della concorrenza dei Paesi emergenti e della forte pressione fiscale.

Il Meeting Nazionale si rivolge quindi ai principali attori ed interlocutori (Imprese e Professionisti, ma anche Banche e Istituzioni) di un sistema produttivo in grande difficoltà e che fatica a trovare le misure per un rilancio che, se tre anni fa pareva difficile, oggi sembra quasi utopico.

Non possiamo che partire da qui: cosa è rimasto da salvare, come si può intervenire per farlo, e quali sono (se ce ne sono) i fattori sui quali si può ricostruire il futuro?

Il prof. Umberto Bertelé, ordinario di Strategia al Politecnico di Milano e “storico” affidatario della relazione introduttiva di scenario e di analisi dello stato dell’economia delle ultime quattro edizioni, proverà a dare risposta a queste domande, e a delineare percorsi e prospettive cui il Meeting darà seguito nelle quattro giornate di lavori.

Le implicazioni dei cambiamenti ambientali in atto sono enormi ed è necessario operare una analisi attenta del mercato per arrivare alla definizione di una strategia d’Impresa coerente e in grado di individuare le opportunità che, anche nei periodi di difficoltà, possono presentarsi.

Ma non basta individuare le opportunità; bisogna abbracciare un modello di sviluppo che favorisca la capacità di intercettarle con rapidità e renderle concrete: per questo, diventa cruciale la valorizzazione di competenze-chiave, che costituiscono un patrimonio che può essere coltivato e sviluppato nel tempo diventando un patrimonio distintivo dell’Impresa.

In questo momento così delicato, “il professionista che crea valore” può ricoprire un ruolo fondamentale, affiancando l’Impresa nelle scelte strategiche ed accompagnandola nel proprio percorso di ristrutturazione competitiva.

_____

 

Il prof. Bertelé è da quattro edizioni il relatore di apertura del Meeting Nazionale ACEF. Sono disponibili sul sito di ACEF i suoi interventi:

Evento a cui si riferisce: